Per offrirvi una migliore esperienza di navigazione il nostro sito utilizza dei cookies di tipo tecnico che non contengono informazioni personali o che possono identificare l'utente.
Se non intendete acconsentire all'uso dei cookie potete disabilitarne l'uso per questo sito. Alcune pagine potrebbero contenere plugin o collegamenti a siti esterni che contengono cookie
di profilazione su cui non abbiamo controllo. Per maggiori informazioni consultate l'informativa della privacy nell'apposita sezione.
Cliccate qui per chiudere permamentemente questo avviso

Istituto Comprensivo 20 Bologna

REGOLAMENTO PER LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA

Logo Repubblica Italiana L’ISTRUZIONE
è l’arma più potente
che puoi utilizzare per
cambiare il mondo.

Nelson Mandela

Istituto  Comprensivo 20 Bologna

VIA DANTE, 3 40125 BOLOGNA  Telefono: 051/347890-051/302456 
 EMAIL: boic87900b@istruzione.it    PEC: boic87900b@pec.istruzione.it 

Codice Meccanografico: BOIC87900B | Codice Fiscale: 91360610371 | Codice Univoco Ufficio: UF5LHN

IBAN:  IT 31 Q 07072 02404 090000200046     |     BIC:  BAMAIT3AXXX

  Logo Repubblica Italiana

Logo Repubblica Italiana

REGOLAMENTO PER LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA

 

Gentili genitori,

il  Collegio dei Docenti dell IC20 di Bologna ha elaborato ed approvato il Regolamento per la didattica digitale integrata. Si tratta di una modalità didattica prevista per la scuola primaria e secondaria di primo grado in caso di lockdown.  Secondo quanto deliberato dal Collegio dei Docenti:

In caso di sospensione dell’attività in presenza in una singola classe o in un plesso o in tutto l’istituto, secondo quanto previsto dalle linee guida per la didattica digitale integrata viene attivata la modalità di didattica online per tutta la classe.

La didattica digitale integrata si attiva dalla classe dopo la sanificazione della stessa a partire dal secondo giorno di sospensione delle lezioni e termina al rientro in classe. In caso di insegnanti in quarantena, questi svolgono l’attività didattica dal luogo di confinamento, altrimenti svolgono l’attività dalla classe.

Scuola primaria

Rispettando l’orario di servizio occorre collegarsi con la classe ed assicurare la DDI in modalità pedagogicamente adatta alla fascia di età alla quale ci si rivolge.

Durante la DDI si possono prevedere diversi momenti di collegamento con delle pause o attività durante le quali si alternano la lezione con momenti di lavoro autonomo in cui l’insegnante resta a disposizione della classe in collegamento per supportare il lavoro degli alunni. Durante la mattina e se previsto il pomeriggio si possono prevedere momenti in cui il docente si scollega per permettere ai bambini di fare merenda o una pausa dalle attività, momenti che possono essere comunicati anche in anticipo ai genitori in modo da organizzare al meglio l’attività.

Scuola secondaria di I grado

Occorre svolgere una lezione effettiva di circa 45 minuti, dedicando ulteriori minuti iniziali al collegamento e all’appello e qualche minuto finale ai saluti.

Nel caso di più ore di lezione di seguito, si possono prevedere diversi momenti di collegamento con delle pause o delle attività durante le quali si alternano alla lezione frontale momenti di lavoro autonomo in cui l’insegnante resta a disposizione della classe in collegamento o se opportuno si scollega.

Occorre, in base alla disciplina insegnata e nell’ambito della libertà didattica e progettuale, garantire il miglior servizio possibile ed una efficace azione educativa e allo stesso tempo di evitare collegamenti troppo lunghi, considerando che la didattica a distanza non può essere la semplice riproposizione online di quanto fatto in presenza, ma richiede un qualche ripensamento e adattamento. Per gli alunni che seguono l’ indirizzo musicale bisogna assicurare sia le lezioni individuali di strumento che le ore di musica d’insieme con modalità online.

Le attività di lezione sincrone devono svolgersi secondo l’orario di servizio e non sovrapporsi alle attività di altri insegnanti. … Nel caso in cui in un ora è prevista una attività asincrona, che gli alunni svolgono in autonomia, questa deve essere predisposta, avere delle consegne chiare ed essere dopo verificata e ricorretta dall’insegnante in modalità sincrona. La semplice assegnazione di compiti senza un adeguato momento successivo di correzione e approfondimento o dei semplici suggerimento di studio non possono essere considerati attività di DDI e non assolvono per l’insegnante gli obblighi contrattuali di servizio. 

La DDI è uno strumento innovativo che viene attivato dalla nostra scuola, secondo quanto previsto dalle linee guida, come attività alternativa alla didattica in presenza che resta la forma di didattica ordinaria per la scuola del primo ciclo. Il legislatore non ha previsto per la scuola del primo ciclo delle forme di didattica mista, proprio in considerazione dei diversi stili cognitivi, dell’età degli alunni e delle loro peculiari esigenze didattiche.

Dall’avvio dell’anno scolastico, in quatto classi su cinque, dopo aver eseguito il tampone a tutti gli alunni e gli insegnanti per la presenza di un contattato positivo, l’intera classe è risultata negativa ed è prontamente rientrata a scuola. Sebbene gli alunni avessero passato molte ore insieme, sono risultati tutti negativi. In un ulteriore caso, a causa di alcune positività rilevate, la classe è stata prontamente posta in quarantena ed avviata la didattica digitale integrata. Ringrazio i genitori e gli alunni per la grande attenzione con cui seguono le norme di prevenzione che in ambito scolastico si stanno rilevando efficaci.

La comunità scolastica si adopera quotidianamente al rispetto rigoroso delle norme anti-Covid, raccomando anche fuori dalla scuola, soprattutto nelle attività pomeridiane tra alunni della stessa classe, di mantenere le distanze ed utilizzare le mascherine per non vanificare l’impegno della mattina.

Allegato: PIANO PER LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA                                      

Il Dirigente Scolastico

Prof. Agostino Tripaldi

    Firma  autografa  sostituita  a mezzo stampa  ai sensi e

    per gli effetti dell’art.3, c.2 D.Lgs n. 39/93

              

[torna in alto]

Codice XHTML 1.0 Strict valido Codice CSS2 valido Conforme allo standard di accessibilitàWCAG 2.0 (Level AA) Soddisfa i nuovi adempimenti del Decreto legislativo n.33/2013